Benvenuti nel mio mondo!

Ciao a tutti e benvenuti nel mio blog!

Dopo tanti tentennamenti ho finalmente creato un piccolo angolo tutto mio dove condividere idee, progetti e pensieri con tutti coloro che avranno desiderio di addentrarsi e scoprire, un pò alla volta, qualcosa in più di me. Non ho molto tempo da dedicare a tutto ciò che mi appassiona, ma in alcuni particolari periodi sono un vulcano di idee che amo condividere con chi, come me, è appassionato di creazioni, arredamento old style-country-shabby chic, cucina, viaggi, fotografia, lettura, e di tutto ciò che può essere frutto di passione e fantasia.
Spero possiate trovare qualche spunto interessante o curioso; sarò ben lieta di ricevere commenti e suggerimenti da tutti voi. Buona visita!



Ciao a tutti! eccoci di nuovo in pista per la nuova festività ormai alle porte.....giunta con forse troppo anticipo rispetto agli altri anni questa Pasqua, ahimè ancora troppo fredda e dai toni ancora poco primaverili, sarà all'insegna di piccoli messaggi di affetto, pace e gioia da condividere con le persone più care. Qualche piccolo suggerimento, un pò di creatività ed il gioco è fatto.........

Auguro a tutti Voi una meravigliosa Pasqua!
Vi aspetto qui più numerosi che mai!

Un abbraccio affettuoso, Patty

Edoardo Bennato - E' Lei

Loading...
E’ lei che proprio in questo istante sta nascendo nell’angolo più povero del mondo Che forse questo mondo cambierà E’ lei perché la povertà le da un vantaggio Le dà più leggerezza e più coraggio E con questo vantaggio lotterà Contro guerre senza ragione Contro guerre senza pietà Contro guerre di chi le vuole Contro guerre di chi le fa E’ lei perché c’è già qualcuno che l’aspetta E le darà equilibrio e tenerezza E con questa certezza lotterà Contro guerre senza ragione Contro guerre senza pietà Per pietà che è solo finzione E si veste di santità Contro antiche stregonerie E moderne ingenuità Contro tanti falsi profeti E vere bestialità!.... Eh!!! Lei che parte da zero Lei che passa di qua In un mondo confuso dalla sua civiltà Tra chi invoca i diritti Sulla terra promessa E chi giura vendetta Contro chi gliela tolta C’è un vagito lontano Forse il peggio è passato È un futuro diverso Forse è già cominciato!

lunedì 31 gennaio 2011

Creare sfere di spago!

Tempo fa, grazie ad una curiosa puntata trasmessa su Sky, ho creato delle lampade di corda di varie misure da appendere al soffitto. La tecnica è molto semplice e, proprio per la possibilità di scegliere varie misure, si possono realizzare piccole sfere, da utilizzare come elemento decorativo o da riempire con pout-pourry profumato, o sfere più grandi da adibire ad abatjour sia d'appoggio che da sospensione: è sufficiente inserire nell'apertura lasciata un porta lampada.


Di seguito trovate le facili indicazioni per procedere: pochi semplici elementi, poche mosse, ed il risultato finale, con botto, è assicurato!



Materiale occorrente:



* spago
* colla vinilica (tipo vinavil)
* acqua
* palloncini da gonfiare di varie misure
* pittura spray (facoltativa)
* cordoncino colorato o porta lampada


 
Fasi di lavoro:


- gonfiare un palloncino e chiuderlo con un nodo
- immergere lo spago nella colla vinilica diluita con un po' d'acqua
- avvolgere il palloncino con lo spago imbevuto di colla in modo da lasciare degli spazi vuoti
- lasciare asciugare molto bene
- bucare il palloncino che si staccherà dalla struttura di corda ed estrarre il palloncino dalla corda
- eventualmente dipingere la pallina di corda e lasciare asciugare
- passare il cordoncino per appendere e abbellire la pallina.

mercoledì 26 gennaio 2011

Passione per le Crocette!

Per chi si diletta con ago e filo segnalo questi schemi della linea Madame La Fee che io trovo semplicemente stupendi per realizzare quadretti da appendere in qualsiasi angolo della vostra casa. Forse non sono proprio alla portata di tutti, ma certo possono diventare un bellesercizio per avvicinarsi a questa tecnica e diventare sempre più brave!



Dècoupage: tutto si trasforma!



Questa è stata una delle mie prime tecniche creative appresa da autodidatta che mi ha data davvero tante soddisfazioni; pur non avendo abilità con pennelli e colore mi ha consentito di creare dei piccoli capolavori con un finto effetto pittorico. Legno, vetro, latta....tutto si presta ad essere rivestito da soggetti ritagliati accuratamente e conbinati in modo da ottenere un effetto armonico e grazioso. In commercio esistono ora soluzioni molto più rapide del "taglia&incolla" che in pochi passaggi sono capaci di rinnovare, abbellire e personalizzare tutto ciò che la nostra fantasia ci suggerisce!
  
                             ©Vetro



                        ©Ceramica

 © Legno


©  Bambù

lunedì 24 gennaio 2011

Gli indispensabili Tupperware in cucina!

Impossibile partecipare ad una serata Tupperware organizzata in una serata tutta al femminile senza rimanere affascinata da qualche articolo originale e in grado di agevolare le nostre preparazioni in cucina! facili da usare e pulire, sempre pronti in ogni momento e assolutamente geniali. Ecco i miei top-five:

© Magic Mixer

      • Per crema chantilly, crema al burro
• Per miscelare senza grumi.
• Per omelette.
• Per salse cremose.
• Per cocktails
• Per montare panna e albumi.




© Pallina Mini Max
      • Ideale per decorare e farcire dolci, riempire cannoli e bignè.
     • Ideale per bagnare con liquore o tè il pan di spagna.
     Provvista di 5 diversi bocchettoni consente di realizzare decori per ogni tipo di dolce con facilità e rapidità.




© Stampo per Croissant

      Per uno snack o per un cocktail party: ha un lato per realizzare
      16 mini croissant e un lato per realizzare 8 croissant grandi.
      E’ dotato di un cucchiaino per il giusto dosaggio del ripieno.






© Spatola-leccapentola

  Ecco cosa usare per non lasciare residui d’impasto e per
 consentire una maggior pulizia dei contenitori utilizzati per
 amalgamare e impastare gli ingredienti: poche semplici mosse
 e di uova, farina e cioccolato non troverete alcuna traccia!


 
© Pennello in silicone
•    Per imburrare, oliare e glassare.
•    Per cospargere l’uovo sbattuto.
•    Per decorare con cioccolato fuso o marmellata.

sabato 22 gennaio 2011

Erbe aromatiche sempre a portata di mano!

Anche se la stagione fredda non ci consente di avere tutte le erbe aromatiche più usate fresche e a 
disposizione nel nostro giardino o in terrazzo, possiamo unirne qualcuna in contenitori di latta o vasetti di terracotta in modo da avere sempre a disposizione ciò che ci serve in qualsiasi momento dell'anno.
                                                                                                  
Esistono simpatiche targhette da inserire nei vaso con il nome dell'erba aromatica...alcune sono così simili che giusto per non sbagliare può sempre servire soprattutto se decidiamo di raggruppare più piantine aromatiche
in un solo contenitore.
Se per ragione di spazio dovete scegliere un piccolo contenitore vi suggerisco quelli di zinco o delle cassettine di legno bianco: l'abbinamento delle piantine verdi con questi materiali è davvero molto carino e  sicuramente più originale dei classici vasetti di terra cotta.

L'idea in più:

Con un semplice intreccio di erbe aromatiche possiamo realizzare una ghirlanda
profumatissima da appendere nelle nostra cucina disponendo attorno ad una
sagoma circolare di medio spessore piccoli rametti suddivisi per tipologia e legati alla base con del filo di ferro verde.
All'occorrenza avremo i nostri aromi sempre a portata di mano!


 
Le proprietà delle Erbe Aromatiche
©       Alloro: ha proprietà rinfrescanti, digestive e antisettiche, è utile contro tosse e bronchite.
©       Basilico: svolge un’azione sedativa, stomachica, diuretica, antimicrobica e antinfiammatoria; è utilizzato contro l’indigestione, come vermifugo e per combattere le infiammazioni del cavo orale.
©       Cerfoglio:ha proprietà emolienti; è utilizzato per curare contusioni, punture di insetto, occhi infiammati e geloni; come infuso è utile per curare reumatismi, gotta e dolori mestruali; è considerato un purificatore del sangue.
©       Erba cipollina: è utile come antiscorbutico, antisettico, callifugo, cardiotonico, cicatrizzante e vermifugo.
©       Lavanda: ha proprietà antisettiche, analgesiche, battericide, vasodilatatorie, antinevralgiche e sedative; viene utilizzato come antidepressivo, tranquillizzante, equilibrante del sistema nervoso, decongestionante contro i raffreddori e l’influenza; è utile contro i problemi digestivi.
©       Maggiorana: è ricca di vitamina C; è indicata nella cura dell’emicrania.
©       Origano: ha proprietà antisettiche, analgesiche, antispasmodiche, espettoranti, stomachiche, antiinfiammatorie e toniche; viene utilizzato contro la tosse, le emicranie, i disturbi digestivi e i dolori di natura reumatica.
©       Prezzemolo: ha proprietà diuretiche e sudorifere; è utilizzato come rimedio per la pressione alta; ha un’effetto lenitivo contro punture di insetti, contusioni e mal di denti.
©       Rosmarino: stimola l’appetito e le funzioni digestive; ha proprietà stomachiche, carminative; è utile nelle dispepsie atoniche e gastralgie, contro l’alopecia e l’eczema; ha un effetto tonico e stimolante per il sistema nervoso, il fegato e la cistifellea; è antireumatico e analgesico; viene utilizzato per gargarismi, lavaggi e irrigazioni cicatrizzanti; purifica e tonifica la pelle; è utile contro gli stati depressivi perchè restituisce vigore intellettuale e fisico alle persone indebolite.
©       Salvia: ha proprietà antisettiche, digestive, diuretiche, balsamiche, emmenagoghe, spasmolitiche, coleretiche, ipoglicemiche ed estrogeniche.
©       Timo: ha proprietà antisettiche, antibatteriche e disinfettanti; è efficace contro le infezioni delle vie urinarie e respiratorie (tosse, asma).






Rinnoviamo casa con gli wall stickers!

Chi di noi ogni tanto non prova il desiderio di dare un'aria nuova alla propria casa??!
ecco una soluzione
economica, poco impegnativa e veloce che vi aiuterà a dare un tocco di originalità agli angoli bisognosi di qualche ritocco, agli armadi magari un pò vecchi e consumati, alle camerette dei vostri bimbi bisognose di un pò di colore: wall stickers, adesivi da parete facilmente posizionabili e rimovibili che, se applicati su superfici liscie, danno realmente l'effetto di un dipinto. Ne esistono di ogni forma, colore e dimensione e li potetete acquistare anche negli store di bricolage (Leroy Merlin, Ikea) oppure ordinare su internet dove certo l'originalità è di casa! Scegliete soggetti in armonia con il vostro ambiente, un tocco magico, ed il gioco è fatto con risultati sicuramente di grande effetto.

In questi siti potete trovare ispirazioni e idee utili e acquistare online:

©       Nouvelles-images
©       Artstickonline 
©       Vinyluse 
©       Sticasa
©       Stikid






sabato 15 gennaio 2011

Decoriamo con il cioccolato!

Ecco qui qualche suggerimento per realizzare decorazioni tali da rendere anche i dolci più semplici vere opere da pasticceria! Idee originali per personalizzare il vostro dessert e stupire gli ospiti con effetti davvero speciali. Basta esercitarsi un po’, fare provvista di cioccolato ed il gioco è fatto!
Con il cioccolato:


- Glassa al cioccolato:

portare ad ebollizione 220 g. di panna liquida, quindi toglierla dal fuoco e aggiungervi 250 g. di cioccolato fondente precedentemente diviso in piccoli pezzi; unirvi facoltativamente due cucchiai di rhum, mescolare e fare sciogliere il tutto lentamente. Una volta raffreddato, passare la glassa al setaccio per eliminare eventuali grumi e utilizzarla per guarnire una torta (posta su una gratella), distribuendola uniformemente con una spatola su tutta la sua superficie, bordi compresi. Una volta solidificato, far scivolare il dolce su un piatto di portata.



- Pirottini di cioccolato:
Mostra immagine a dimensione interasciogliere il cioccolato fondente nel seguente modo: dividerlo in piccoli pezzi e versarli in un pentolino a fondo spesso; mettere quindi il recipiente a bagnomaria in un tegame piu' grande in cui precedentemente sara' stata portata ad ebollizione dell'acqua, mescolando di tanto in tanto, a fuoco spento, finche' il cioccolato non si e' lentamente e completamente fuso.
Occorre fare attenzione che tutti gli utensili utilizzati siano perfettamente asciutti, poiche' l'acqua puo' causarne un eccessivo addensamento. Fatto cio', rivestire completamente con un pennello da cucina l'interno dei "pirottini" di carta e farli solidificare in frigorifero; per una maggiore resistenza, ripetere quindi nuovamente l'operazione e fare asciugare per qualche ora. Eliminare delicatamente i "pirottini" di carta e farcire i gusci di cioccolato ottenuti a piacere con del gelato o con creme.


- Disegni di cioccolato:

Mostra immagine a dimensione intera
sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o nel microonde.
Versarlo in una tasca da pasticciere con bacchetta liscia e, sopra una teglia rivestita con carta da forno, dare libero sfogo alla fantasia disegnando con il cioccolato fuso dei piccoli decori abbastanza pieni; se si vogliono realizzare dei soggetti piu' complessi, disegnarli prima con una matita sulla carta da forno, quindi capovolgerla e ricalcarne la decorazione. Fare raffreddare per circa mezz'ora, quindi staccare delicatamente il cioccolato dalla carta;
 utilizzare le figure ottenute per guarnire.
Al posto della tasca da pasticciere, si puo' anche adoperare un sacchetto di plastica (tipo quelli impiegati per surgelare gli alimenti): basta tagliarne un angolo dal quale far uscire una bocchetta e il gioco e' fatto!

- Formine di cioccolato:


sciogliere il cioccolato fondente finche' non si e' lentamente e completamente fuso. Versarlo in una teglia foderata con carta da forno e livellarlo al fine di ottenere uno strato sottile di circa 3 mm. di spessore. Fare raffreddare per circa mezz'ora, quindi rovesciare il cioccolato su un altro foglio di carta e staccarne delicatamente l'altro; a questo punto, con dei tagliabiscotti, incidere le formine desiderate ed utilizzare per guarnire il dolce.
 
Con il cacao in polvere:

poggiare su un lato del piatto di portata una forchetta ed un coltello per dolci, farvi cadere sopra, a pioggia da un colino a maglie fitte, del cacao in polvere, quindi togliere delicatamente le due posate: rimarra' impressa sul piatto la loro sagoma!

 

                                 
Con lo zucchero:

ritagliare un foglio di carta della stessa dimensione del dolce, farvi un disegno (o scrivervi un nome od una dedica), ritagliare anche quest'ultimo e poggiare la "mascherina" cosi' ottenuta sulla superficie del dolce; farvi cadere sopra, a pioggia da un colino, dello zucchero a velo (o del cacao in polvere) e, togliendo delicatamente il foglio, si otterra', di contrasto, il disegno riprodotto sul dolce.
Con confettini di zucchero colorati o gocce di cioccolato:

la superficie dei biscotti di pasta frolla ritagliati nelle forme piu' svariate con gli appositi stampini, puo' essere ad esempio spalmata con confettura d'albicocche e poi guarnita con confettini di zucchero colorati o gocce di cioccolato.

                                                                       
                                                            Con il caramello:
Mostra immagine a dimensione intera
occorrono 125 g. di zucchero semolato e circa due cucchiai di acqua. Mettere lo zucchero in un tegamino, inumidirlo con un pochino d'acqua e poche gocce di succo di limone in modo che resti appena colante, e scioglierlo a fuoco medio mescolando; lasciare quindi cuocere fino a quando il caramello ha preso un colore uniforme e dorato (non deve scurirsi troppo altrimenti diventa amaro: lo zucchero e' al punto giusto di cottura quando una goccia fatta cadere in acqua fredda si indurisce immediatamente). A questo punto si possono fare:
- delle spirali, facendo colare il caramello su della carta da forno formando una lunga striscia; quando e' ancora morbido, avvolgerlo attorno al manico di un mestolo di legno, aspettare che si raffreddi e sfilarlo quindi delicatamente;
- dei gomitoli, intingendo una forchetta nel caramello e facendolo quindi colare velocemente dai rebbi su della carta da forno, formando dei decori frastagliati a matassina (se si indurisce troppo, rimetterlo un attimo sul fuoco); aspettare che si raffreddi e staccarlo quindi delicatamente;
sono delle decorazioni d'effetto, per esempio, per decorare un "creme-caramel".



La ghiaccia reale:

La ghiaccia reale e' un composto liscio ed omogeneo con il quale si possono ricoprire o guarnire torte e pasticcini (l'albume puo' essere sostituito con dell'acqua bollente: in questo caso, si parlera' di ghiaccia all'acqua). Per realizzarla perfettamente bisogna rispettare le seguenti proporzioni:
- una parte di albume freschissimo, quattro parti di zucchero a velo e qualche goccia di succo di limone (per renderla piu' candida). Versare in una terrina l'albume, lo zucchero a velo, qualche goccia di limone e sbattere energicamente con una frusta per una decina di minuti: la ghiaccia sara' pronta quando sara' sufficientemente soda e consistente da formare, sollevando la frusta, delle punte solide.
E' preferibile usare la ghiaccia subito: se dovesse avanzare, puo' essere comunque conservata in frigorifero per alcuni giorni chiusa in un contenitore di vetro.
Le "coupelle":
Mostra immagine a dimensione interaSono scenografiche coppette di cialda che diventano, per esempio, bellissimi contenitori per un gelato o per una macedonia. Gli ingredienti per ottenere 4 coppette sono:
- 50 g. di burro
- 50 g. di farina
- 50 g. di zucchero a velo
                         - Un albume
Versare in una ciotola il burro ammorbidito a temperatura ambiente e lavorarlo con una frusta fino a ridurlo in crema; aggiungere la farina, lo zucchero, l'albume e dividere quindi l'impasto a cucchiaiate su una placca rivestita con carta da forno, formando quattro dischi; infornare a 200° per quattro minuti e quando i bordi iniziano a scurire, sfornarli e sistemarli, ancora morbidi, su quattro coppette capovolte, modellandoli velocemente a corolla. Raffreddandosi, s'induriscono e diventano degli stupendi contenitori.

Ricicliamo il pandoro!!!

Eccomi per consigliarvi alcune ricette sperimentate per "riclare" piacevolmente il pandoro avanzato dalle feste. Sono facili, veloci e di sicuro successo.  Provare per credere!

TARTUFI DI PANDORO

Mostra immagine a dimensione intera
Ingredienti:
  • 200g di pandoro
  • 1 bicchiere di latte
  • 2 cucchiai di mandorle o nocciole tritate
  • scorze d’arancia candita
  • 150g di cioccolato fondente fuso
  • 2 cucchiai di farina di cocco
 Preparazione:

Spezzettate il pandoro e mettetelo in una ciotolina con il latte e fate riposare per 10 minuti. Strizzate il pandoro e mettetelo in una ciotolina, aggiungete le mandorle e la scorza d’arancia candita e mescolate. Formate delle palline e mettetele in un piatto, poi ponetele in frigo per 20 – 25 minuti.

Rotolate le palline nel cioccolato fuso fino a coprirle del tutto, poi passatele nel cocco e ponetele in un piatto e poi in frigo per 15 minuti.

Se volete potete fare questi tartufi anche bianchi, passandoli nel cioccolato bianco.

TIRAMISU'
Mostra immagine a dimensione intera
Ingredienti:
  • 250 gr di Pandoro
  • 250 gr. di mascarpone
  • 3 tuorli
  • 250 gr. di panna da montare zuccherata
  • 18 cucchiaini rasi di zucchero
  • caffè
  • cacao amaro
Preparazione:

Preparare la crema montando i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto ben montato e aggiungere il mascarpone. Tagliare il pandoro a strisce o a cubetti, ed adagiarlo in una teglia, formare il primo strato e bagnare con il caffè, farcire con la crema di mascarpone, ed adagiare un altro strato di pandoro. Bagnare nuovamente la superficie del pandoro e ricoprire con panna montata ben ferma; se preferite potete sostituire lo strato di panna montata con la crema di mascarpone.

Cospargere con cacao in polvere e riporre per un paio d'ore in frigorifero.

In alternativa preparare il composto all'interno di singole coppette da servire con l'aggiunta di ciuffetti di panna montata e una decorazione realizzata con cioccolato fondente.


PANDORO AI FRUTTI DI BOSCO

Ingredienti:

  • avanzi di pandoro
  • crema al mascarpone (QUI la ricetta)
  • 300 g frutti di bosco surgelati
  • 3 cucchiai di zucchero
  • Contreau
Preparazione: 

Scongelare i frutti di bosco e cuocerli in una padella con lo zucchero per circa 10 minuti, fino a quando avranno assunto la consistenza di una composta.
Tagliare il pandoro a fette della grandezza dei bicchieri, bagnarle con il contreau e alternare strati di pandoro, crema al mascarpone e composta ai frutti di bosco, fino a riempire i bicchieri.

Mettere in frigorifero e decorare con qualche briciola di pandoro prima di servire.


martedì 11 gennaio 2011

Pacchetti golosi!

E' incredibile come un semplice frollino decorato con la glassa si possa trasformare in un delizioso chiudi pacco da abbinare a nastri colorati e carta bianca. Per questi pacchetti ho aggiunto anche un fiore in tessuto per addolcire ancora di più il risultato finale.



Lanterne, lanterne e ancora lanterne!

Ne sono sempre più affascinata e ne acquisto di ogni misura, colore e forma predisponendole nella mia casa non solo nel periodo invernale ma anche negli altri periodi dell'anno perchè mi trasmettono un senso di accoglienza e calore che mi piace creare in ogni occasione. Nei paesi nordici sono una tradizione consolidata e spesso restano accese per tutto l'inverno: si possono vedere all'ingresso delle case, piuttosto che sui davanzali delle finestre, appese alle pareti e, per creare ancora di più una magica atmosfera, nel soggiorno accanto al fuoco del camino. Provate la dolcezza della luce che affiora da una lanterna....ne subirete il fascino e non potrete più farne a meno.....parola di Patty!

   
             




lunedì 10 gennaio 2011

Cucito creativo... tecnica Patty.

Ciao a tutti! pur non avendo grande dimestichezza con ago e filo non ho resistito alla tentazione di creare qualche piccolo dono da regalare alle amiche più care certa che ricevere qualcosa fatto con le mie mani le avrebbe rese ancora più speciali.