Benvenuti nel mio mondo!

Ciao a tutti e benvenuti nel mio blog!

Dopo tanti tentennamenti ho finalmente creato un piccolo angolo tutto mio dove condividere idee, progetti e pensieri con tutti coloro che avranno desiderio di addentrarsi e scoprire, un pò alla volta, qualcosa in più di me. Non ho molto tempo da dedicare a tutto ciò che mi appassiona, ma in alcuni particolari periodi sono un vulcano di idee che amo condividere con chi, come me, è appassionato di creazioni, arredamento old style-country-shabby chic, cucina, viaggi, fotografia, lettura, e di tutto ciò che può essere frutto di passione e fantasia.
Spero possiate trovare qualche spunto interessante o curioso; sarò ben lieta di ricevere commenti e suggerimenti da tutti voi. Buona visita!



Ciao a tutti! eccoci di nuovo in pista per la nuova festività ormai alle porte.....giunta con forse troppo anticipo rispetto agli altri anni questa Pasqua, ahimè ancora troppo fredda e dai toni ancora poco primaverili, sarà all'insegna di piccoli messaggi di affetto, pace e gioia da condividere con le persone più care. Qualche piccolo suggerimento, un pò di creatività ed il gioco è fatto.........

Auguro a tutti Voi una meravigliosa Pasqua!
Vi aspetto qui più numerosi che mai!

Un abbraccio affettuoso, Patty

Edoardo Bennato - E' Lei

Loading...
E’ lei che proprio in questo istante sta nascendo nell’angolo più povero del mondo Che forse questo mondo cambierà E’ lei perché la povertà le da un vantaggio Le dà più leggerezza e più coraggio E con questo vantaggio lotterà Contro guerre senza ragione Contro guerre senza pietà Contro guerre di chi le vuole Contro guerre di chi le fa E’ lei perché c’è già qualcuno che l’aspetta E le darà equilibrio e tenerezza E con questa certezza lotterà Contro guerre senza ragione Contro guerre senza pietà Per pietà che è solo finzione E si veste di santità Contro antiche stregonerie E moderne ingenuità Contro tanti falsi profeti E vere bestialità!.... Eh!!! Lei che parte da zero Lei che passa di qua In un mondo confuso dalla sua civiltà Tra chi invoca i diritti Sulla terra promessa E chi giura vendetta Contro chi gliela tolta C’è un vagito lontano Forse il peggio è passato È un futuro diverso Forse è già cominciato!

sabato 26 febbraio 2011

I dolci di Carnevale!

Le mascherine di pasta frolla

Ingredienti:


200g di farina bianca, più un poco per la spianatoia
100g di burro g 100
70g di zucchero semolato
zucchero a velo
2 tuorli d’uovo
un pizzico di vanillina
limone
un pizzico di sale

Preparazione:



Preparare la pasta frolla, impastando insieme la farina e il burro, lo zucchero, un pizzico di sale, uno di vanillina, la scorza grattugiata di un limone e due tuorli d’uovo.
Appallottolare l’impasto omogeneo e lasciarlo riposare in frigo coperto, per circa mezz’ora.
Ora stendere l’impasto tirato fuori dal frigo sulla spianatoia infarinata
Ritagliare sei grossi rettangoli di pasta e spianarli per bene
Con un coltello ritagliare il contorno di una mascherina di Carnevale e la forma degli occhi, poi con uno stuzzicadenti fare due forellini laterali per il nastrino.
Rivestire una teglia con carta da forno, allineare all’interno tre cucchiai di legno, coperti con altra carta da forno e poi, su ogni manico, stendete in orizzontale 2 mascherine in modo che, avranno a metà un rialzo per la protuberanza del naso.
Infornare il tutto a 170 °C per 10 minuti.
Far raffreddare le mascherine prima di sollevarle dai manici e poi guarnirle con i nastrini colorati e spolverizzarle di zucchero a velo.

 

Tagliatelle dolci arrotolate


Ingredienti:


200 gr. di farina tipo 0,
2 uova,
un limone,
zucchero semolato quanto basta,
zucchero a velo a piacere,
olio per friggere.


Preparazione:


Su di un tagliere disporre a fontana la farina creando un buco centrale dove romperete le uova, impastate fino ad ottenere una pasta omogenea ed elastica.
Tirare la sfoglia che deve avere uno spessore di circa 2 mm.
Create delle strisce di pasta lunghe circa 20/25 cm. e larghe almeno 15 cm., ungetele su di un solo lato con un pò di olio di semi poi cospargetele con un pò di scorza di limone grattugiata, qualche goccia di succo di limone e abbondante zucchero semolato.

Arrotolate queste strisce di pasta creando una spirale (non stringetele troppo però, senò si rischia di creare un “nodo” di pasta all’interno che risulterà duro).
Tagliate a fette il rotolo di pasta della larghezza di un cm. circa, friggete le rottelle ottenute in abbondante olio bollente, quando le rotelle saranno dorate scolatele, fatele asciugare sulla carta assorbente e servitele fredde.
Questa ricetta l’ho assaggiata un pò in tutte le versioni, ad ogni persona vengono in modo diverso, fatto sta che le migliori sono quelle in cui lo zucchero si caramella durante la cottura, creando una vera e propria pellicola sottilissima di caramello solido intorno alla pasta..e se vi vengono così sono deliziose!
Se le tagliatelle risulteranno poco dolci potete cospargerle con zucchero a velo.


I Bomboloni di Carnevale


Ingredienti:



450 g. di farina
120 g. di zucchero
70 g. di burro
25 g. lievito di birra
½ tazza di acqua tiepida
una scorza di limone
sale
marmellata o crema (facoltativi)


Preparazione:


Metti a sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e intanto che si amalgama mescola in una terrina la farina con lo zucchero, aggiungi una scorza di limone grattugiata – è importante utilizzare un limone biologico la cui buccia non si stata trattata con pesticidi – un pizzico di sale. A questo punto aggiungi il burro tagliato a pezzettini piccoli e l’acqua con il lievito. Impasta bene fino a quando non otterrai un preparato morbido ed elastico. Copri con una pezza e lascia riposare tutto per un paio d’ore.
Stendi l’impasto con un mattarello fino a ottenere una sfoglia alta circa 1 cm. A quel punto aiutandoti con un bicchiere come fosse uno stampo, ricava dei dischi del diametro di circa 7-8 cm e lasciali lievitare ancora per un’ora, trascorsa la quale puoi friggere i bomboloni.

Immergili in una padella con abbondante olio da frittura caldo e falli cuocere fino a che non si gonfiano e dorano, girandoli se non sono completamente ricoperti dall’olio.
Quando sono pronti disponili su un piatto coperto di carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Una volta raffreddati, a piacere, puoi farcirli con un po’ di marmellata o crema pasticcera. Una spolverata di zucchero (o zucchero velo) completa il dolce e lo rende più appetibile anche agli occhi. In alternativa glassare la superficie e creare delle linee con del cioccolato fuso.

1 commento:

  1. Ciao Patty, grazie per il commento che mi hai lasciato nel blog! e cosi' anche tu hai lo stesso libretto dei muffin, carino vero? tu quali hai provato di cupcake? ho visto i tuoi biscotti di San Valentino, bellissimi!
    Laura

    RispondiElimina

GRAZIE per i vostri commenti!
Per gli utenti NON registrati e senza blog:
Se volete lasciare un commento selezionate Anonimo nella casella sottostante...ricordate però di firmarvi!