Benvenuti nel mio mondo!

Ciao a tutti e benvenuti nel mio blog!

Dopo tanti tentennamenti ho finalmente creato un piccolo angolo tutto mio dove condividere idee, progetti e pensieri con tutti coloro che avranno desiderio di addentrarsi e scoprire, un pò alla volta, qualcosa in più di me. Non ho molto tempo da dedicare a tutto ciò che mi appassiona, ma in alcuni particolari periodi sono un vulcano di idee che amo condividere con chi, come me, è appassionato di creazioni, arredamento old style-country-shabby chic, cucina, viaggi, fotografia, lettura, e di tutto ciò che può essere frutto di passione e fantasia.
Spero possiate trovare qualche spunto interessante o curioso; sarò ben lieta di ricevere commenti e suggerimenti da tutti voi. Buona visita!



Ciao a tutti! eccoci di nuovo in pista per la nuova festività ormai alle porte.....giunta con forse troppo anticipo rispetto agli altri anni questa Pasqua, ahimè ancora troppo fredda e dai toni ancora poco primaverili, sarà all'insegna di piccoli messaggi di affetto, pace e gioia da condividere con le persone più care. Qualche piccolo suggerimento, un pò di creatività ed il gioco è fatto.........

Auguro a tutti Voi una meravigliosa Pasqua!
Vi aspetto qui più numerosi che mai!

Un abbraccio affettuoso, Patty

Edoardo Bennato - E' Lei

Loading...
E’ lei che proprio in questo istante sta nascendo nell’angolo più povero del mondo Che forse questo mondo cambierà E’ lei perché la povertà le da un vantaggio Le dà più leggerezza e più coraggio E con questo vantaggio lotterà Contro guerre senza ragione Contro guerre senza pietà Contro guerre di chi le vuole Contro guerre di chi le fa E’ lei perché c’è già qualcuno che l’aspetta E le darà equilibrio e tenerezza E con questa certezza lotterà Contro guerre senza ragione Contro guerre senza pietà Per pietà che è solo finzione E si veste di santità Contro antiche stregonerie E moderne ingenuità Contro tanti falsi profeti E vere bestialità!.... Eh!!! Lei che parte da zero Lei che passa di qua In un mondo confuso dalla sua civiltà Tra chi invoca i diritti Sulla terra promessa E chi giura vendetta Contro chi gliela tolta C’è un vagito lontano Forse il peggio è passato È un futuro diverso Forse è già cominciato!

sabato 26 febbraio 2011

I dolci di Carnevale!

Le mascherine di pasta frolla

Ingredienti:


200g di farina bianca, più un poco per la spianatoia
100g di burro g 100
70g di zucchero semolato
zucchero a velo
2 tuorli d’uovo
un pizzico di vanillina
limone
un pizzico di sale

Preparazione:



Preparare la pasta frolla, impastando insieme la farina e il burro, lo zucchero, un pizzico di sale, uno di vanillina, la scorza grattugiata di un limone e due tuorli d’uovo.
Appallottolare l’impasto omogeneo e lasciarlo riposare in frigo coperto, per circa mezz’ora.
Ora stendere l’impasto tirato fuori dal frigo sulla spianatoia infarinata
Ritagliare sei grossi rettangoli di pasta e spianarli per bene
Con un coltello ritagliare il contorno di una mascherina di Carnevale e la forma degli occhi, poi con uno stuzzicadenti fare due forellini laterali per il nastrino.
Rivestire una teglia con carta da forno, allineare all’interno tre cucchiai di legno, coperti con altra carta da forno e poi, su ogni manico, stendete in orizzontale 2 mascherine in modo che, avranno a metà un rialzo per la protuberanza del naso.
Infornare il tutto a 170 °C per 10 minuti.
Far raffreddare le mascherine prima di sollevarle dai manici e poi guarnirle con i nastrini colorati e spolverizzarle di zucchero a velo.

 

Tagliatelle dolci arrotolate


Ingredienti:


200 gr. di farina tipo 0,
2 uova,
un limone,
zucchero semolato quanto basta,
zucchero a velo a piacere,
olio per friggere.


Preparazione:


Su di un tagliere disporre a fontana la farina creando un buco centrale dove romperete le uova, impastate fino ad ottenere una pasta omogenea ed elastica.
Tirare la sfoglia che deve avere uno spessore di circa 2 mm.
Create delle strisce di pasta lunghe circa 20/25 cm. e larghe almeno 15 cm., ungetele su di un solo lato con un pò di olio di semi poi cospargetele con un pò di scorza di limone grattugiata, qualche goccia di succo di limone e abbondante zucchero semolato.

Arrotolate queste strisce di pasta creando una spirale (non stringetele troppo però, senò si rischia di creare un “nodo” di pasta all’interno che risulterà duro).
Tagliate a fette il rotolo di pasta della larghezza di un cm. circa, friggete le rottelle ottenute in abbondante olio bollente, quando le rotelle saranno dorate scolatele, fatele asciugare sulla carta assorbente e servitele fredde.
Questa ricetta l’ho assaggiata un pò in tutte le versioni, ad ogni persona vengono in modo diverso, fatto sta che le migliori sono quelle in cui lo zucchero si caramella durante la cottura, creando una vera e propria pellicola sottilissima di caramello solido intorno alla pasta..e se vi vengono così sono deliziose!
Se le tagliatelle risulteranno poco dolci potete cospargerle con zucchero a velo.


I Bomboloni di Carnevale


Ingredienti:



450 g. di farina
120 g. di zucchero
70 g. di burro
25 g. lievito di birra
½ tazza di acqua tiepida
una scorza di limone
sale
marmellata o crema (facoltativi)


Preparazione:


Metti a sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e intanto che si amalgama mescola in una terrina la farina con lo zucchero, aggiungi una scorza di limone grattugiata – è importante utilizzare un limone biologico la cui buccia non si stata trattata con pesticidi – un pizzico di sale. A questo punto aggiungi il burro tagliato a pezzettini piccoli e l’acqua con il lievito. Impasta bene fino a quando non otterrai un preparato morbido ed elastico. Copri con una pezza e lascia riposare tutto per un paio d’ore.
Stendi l’impasto con un mattarello fino a ottenere una sfoglia alta circa 1 cm. A quel punto aiutandoti con un bicchiere come fosse uno stampo, ricava dei dischi del diametro di circa 7-8 cm e lasciali lievitare ancora per un’ora, trascorsa la quale puoi friggere i bomboloni.

Immergili in una padella con abbondante olio da frittura caldo e falli cuocere fino a che non si gonfiano e dorano, girandoli se non sono completamente ricoperti dall’olio.
Quando sono pronti disponili su un piatto coperto di carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Una volta raffreddati, a piacere, puoi farcirli con un po’ di marmellata o crema pasticcera. Una spolverata di zucchero (o zucchero velo) completa il dolce e lo rende più appetibile anche agli occhi. In alternativa glassare la superficie e creare delle linee con del cioccolato fuso.

domenica 20 febbraio 2011

Hiver 2011


La calda atmosfera delle feste è già lontana, ma il freddo inverno che ancora ci avvolge può essere mitigato da piccoli magici accorgimenti che renderanno la nostra casa calda, profumata e teneramente accogliente. Anche se i colorati addobbi del Natale sono stati già riposti per il prossimo anno, possiamo scaldare i nostri ambienti con luminose lanterne capaci di creare luce calda e soffusa; lasciamoci inebriare da profumati diffusori scegliendo essenze aromatiche al gusto di cannella e arancia, vaniglia, pan di zenzero e ancora prepariamo calde tisane e fruttati thè da offrire ai nostri ospiti o da sorseggiare avvolte in un morbido plaid in compagnia di un bel libro. Se ancora non le avete provate vi suggerisco la tisana Garofano e Cannella della Pompadour e i thè Julius Meinl....una vera delizia!



Rothenburg: un posta magico dove vivere il Natale!
E' incredibile l'atmosfera che si respira in questo piccolo e caratteristico borgo della Germania centrale: i mercatini e le luci avvolte da un manto nevoso riportano in un mondo da fiaba riscaldato da bevande all'aroma di cannella e zenzero, da lanterne appese nelle strette viuzze, da sonore melodie che tanto ci aiutano a ritornare bambini. Una meta ideale per trascorrere qualche giorno...da favola! http://www.rothenburg.de/index.php?get=121




martedì 15 febbraio 2011

San Valentino 2011

Prepariamoci per San Valentino!
Probabilmente come molti di voi, non ho mai dedicato troppa importanza a questa ricorrenza ma, ogni tanto, un pò di romanticismo non fà male e allora ecco come rendere un pò più speciale una giornata da dedicare alla nostra dolce metà. Una colazione servita in porcellane con cuori e addolcita da piccole frolle sempre a tema realizzate con le nostre mani; una cenetta a base di un menù semplice ma curato preparato da noi o gustato in un localino intimo; qualche piccolo dolce di cioccolato gradito sicuramente anche dai meno romantici e poi, per chi ha la possibilità di trasformare questa ricorrenza in una gita fuori porta o in un week end di relax e coccole perchè non rifugiarsi in qualche romantica località del nostro bel paese.

 
Un appuntamento per due!

La vita in un cuore!

 

Le Patty locations!
Per un romantico week-end:

- Montjovet (Ao):
http://www.lamaisonnettevda.com/
- S. Caterina Valfurva (So):
http://www.compagnoni.it/
- Val di Fiemme (Tn):
http://www.masofranceschella.it
- Colà di Lazise (Vr):
http://www.villadeicedri.it/
- Valeggio sul Mincio (Vr):
http://www.lafinestrasulfiume.it/
- Torrita di Siena (Si):
http://www.lupaia.it
- Umbertide (Pg):
http://www.agriturismo.com/agriturismo/agriturismo-il-barbagianni-umbertide.asp
- I migliori in Europa:
http://www.romantikhotels.com/



  Video del cuore: Quanto t'ho amato





I posti del cuore!
Per una festa così romantica come non citare due dei luoghi più caratteristici in cui il giorno di San Valentino ha un sapore davvero incantevole e dove proprio per l'occasione vengono organizzati momenti tutti dedicati alla poesia, alla musica, al teatro e...alla cucina con menù dedicati proprio agli innamorati. Ogni angolo è colorato da rossi cuori e l'atmosfera, con l'arrivo della sera, diventa sempre più romantica: scegliete dove trascorrere questa giornata....ne resterete piacevolmente affascinati!




http://www.veronissima.com/sito_italiano/html/eventi-san-valentino.html


sabato 12 febbraio 2011

I biscotti di San Valentino!

Oggi vi propongo una ricetta di San Valentino zuccherosa e super romantica da preparare con tanto tanto amore. Questi biscottini romantici sono carini e molto semplici, divertitevi a giocare con le decorazioni usando glasse e zuccherini. Prendete spunto dalla foto e poi divertitevi a creare le vostre varianti!






Ingredienti per i biscottini romantici:
  • 1 dose di  pasta frolla
  • glassa
  • colorante alimentare rosso
  • zuccherini rosa e perline zuccherate argentate
Preparazione:

Preparate la pasta frolla e poi stendetela con il mattarello ad uno spessore di circa mezzo centimetro. Ricavate tanti cuoricini con gli appositi stampi e poi metteteli su una teglia coperta con la carta da forno e cuoceteli in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 – 12 minuti.

Sfornate i biscotti e fateli raffreddare completamente. Preparate una glassa, oppure acquistatela pronta, e dividetela in tre ciotoline, una la lasciate bianca, in una aggiungete una goccia di colorante rosso, nell’altra qualcuna in più avrete così bianco, rosa e rosso.

Fate uno strato con una glassa su un biscotto e poi fatela asciugare. Poi potete fare decorazioni con la glassa di altri colori. Se volete una cosa più rapida sulla glassa mettete zuccherini o caramelle colorate tritate e poi fate asciugare.

In alternativa ai biscotti glassati realizzate coppie di cuori da farcire dopo la cottura con marmellata ai frutti di bosco. Spolverateli con zucchero a velo...sembreranno veri biscottini da pasticceria!

giovedì 10 febbraio 2011

La magia del feltro!

Ecco a voi come, utilizzando del feltro, è possibile creare dei veri e propri disegni artistici da applicare ad esempio ad una semplice abatjour di plastica con un effetto rilievo. Le forme sono molto stilizzate, la base è stata dipinta con dell'acquarello azzurro per creare il cielo e tutti i pezzi sono stati incollati con colla vinilica diluita con qualche goccia d'acqua. Tutti i passaggi prevedono dei tempi d'attesa per l'asciugatura: in questo modo è possibile sovrapporre le varie sagome senza alcuna difficoltà. Una volta terminata la decorazione è possibile incollare della passamaneria per impreziosire ancora di più la vostra lampada.




Un plaid in fiore!!

Avete mai provato a realizzare delle semplici sagome con il feltro da applicare? è una tecnica a portata di tutti che consente di personalizzare moltissimi articoli come plaid, pantofole, cuscini, salviette e tanto altro ancora.







           
Riportate le sagome scelte sul cartoncino e ritagliate (almeno le prime volte non osate con forme troppo complicate anche solo nel ritaglio!) rispettando il disegno; riproducete la forma sul feltro avendo cura di non utilizzare pennarelli scuri soprattutto sul feltro di colore chiaro e proseguite con il ritaglio. Se volete potete abbellire la vostra sagoma con un punto di filo bianco di cotone in modo da creare l'effetto cucito. Una volta scelto l'artiolo sul quale volete posizionare la vostra sagoma di feltro procedete con dei piccoli e quasi invisibili punti di cucito (potete utilizzre anche il filo di nylon trasparente!) o, soprattutto sugli oggetti di plastica o vetro, con della colla vinilica. In commercio esiste feltro di vario spessore e dalle numerose tonalità...scegliete quello più adatto e lasciate spazio alla vostra fantasia!





Qualche sagoma per voi:


      ©    Fiore
©    Cuore
©    Orsetto
©    Pecora
©    Gingerbread
©    Farfalla
©    Cupcake
©    Ochetta
©    Mela

martedì 1 febbraio 2011

Profumiamo con arance e chiodi di garofano!

Ecco un’idea per realizzare decorazioni dagli intensi aromi agrumati da posizionare in un qualsiasi angolo della casa.
Scegliete delle belle arance, meglio se con la buccia di tonalità diversa, per creare un lieve contrasto di colore. Vanno benissimo anche i mandarini o le clementine, i cedri ed i limoni.
Procuratevi dei chiodi di garofano ed infilzateli ad una distanza di circa un centimetro gli uni dagli altri sulla buccia di una parte delle arance. A piacere potete riprodurre dei disegni a forma di cuore, spirale, spicchio o distribuirli a gruppi di 3/5 in modo da simulare piccoli fiorellini.
   Su alcune arance fate una leggera incisione verticale sulla buccia con un coltellino con la punta appuntita. Ripetete l’operazione a circa 5 centimetri di distanza dalla precedente incisione.

Asportate la piccola striscia di buccia tra le due incisioni e a piacere inserite i chiodi di garofano.




Versione floreale:

Occorrente:
tre arance
chiodi di garofano
foglie d'alloro
qualunque altro elemento decorativo che ispiri la vostra fantasia


 



Procedura:
sbucciate le arance avendo cura di mantenere intatta la buccia degli spicchi (come in figura) e di conservarne allo stesso modo una "calotta". Prendete un piatto da centrotavola (come ad esempio un bel sottopiatto in vetro trasparente o in foglia oro) e disponetevi a raggera alcune foglie d'alloro. Dopodichè, realizzate dei fiori con le bucce delle arance (come in figura). Per rendere questo centrotavola oltre che coreografico anche piacevolmente profumato, potete infilzare la buccia delle arance di chiodi di garofano.






E per inebriare la vostra casa con un'essenza concentrata dall'aroma agrumato ecco cosa vi consiglio di provare: l'articolo si trova nei negozi NaturaSì.